38TH

Collettiva

 

Dilmos, storica galleria di design, protagonista e artefice del fuori salone, è il luogo dove si creano le tendenze. Dall’inizio della sua attività si è subito distinta per la predilezione dell’oggetto narrante che non è mai solo puramente funzionale, ma forma che esprime un pensiero, un’idea.


Dilmos ha sempre condiviso queste scelte con autori quali Maurizio Cattelan, Ettore Sottsass, Alessandro Mendini, Andrea Branzi, Paolo Deganello, Ugo Marano, Bertozzi e Dal Monte Casoni, Ron Arad, Nendo, Formafantasma, Francesca Fabbri, Studio Jobs, Danny Lane, Pieke Bergmans, Kiki Van Eijk, Ron Gilad, Andrea Salvetti, Alessandro Ciffo, Gianni Osgnach, Karen Chekerdjian, che attraverso il loro lavoro esprimono la ricerca di un significato più profondo che travalica la pura funzione per arricchire lo spazio abitato.

Titolo della mostra del Fuori Salone 2019 è 38th , numero che celebra gli anni di partecipazione alla Milano Design Week. La mostra, coinvolgendo artisti e designer di varia provenienza, accomuna i molteplici linguaggi degli autori, poiché molteplici sono le gestualità ed i pensieri di ciascuno. È in questa logica che Dilmos lavora proprio sull’intenzione di rendere tra loro comunicabili linguaggi e poetiche.

 


UMBERTO DATTOLA

Città Invisibili, contenitore in legno
Parte esterna rivestita in foglia oro, ferro ossidato o ottone acidato.
Il mobile è sorretto da un ramo di legno di frassino raccolto nei boschi che circondano l’atelier.
Dimensioni: le misure variano in larghezza da cm 50 fino a 205 ad altezza da cm 190 fino a 225

Le Città Invisibili, o città interiori. Collegando con un filo invisibile i luoghi urbani alle proprie emozioni, si disvelano le “città” ideali che ognuno custodisce nel proprio animo. Così le casette delle “Città Invisibili” di Umberto Dattola diventano un luogo d’elezione per chi vorrà farne la propria dimora interiore, porta dopo porta, casa dopo casa. Una narrazione che si dipana dal rapporto più intimo con la propria anima.

 

 


NADA DEBS

Tavolo tondo MarquetryMania
Legno laccato opaco colore rosa con strisce di intarsi in legno rifinite con laccatura opaca
Dimensioni: cm Ø120 x H75

Tavolo ovale MarquetryMania
Legno laccato opaco colore nero con strisce di intarsi in legno rifinite con laccatura opaca
Dimensioni: cm L280 x P110 x H75

Due tavoli caratterizzati da morbide forme in legno laccato opaco a colori vivaci, avvolti da strisce ad intarsio in legno.
Un’antica tradizione libanese diviene così linguaggio attuale e da’ forma a manufatti pregiati.
Ciò che caratterizza il lavoro di Nada Debs è la propria capacità di distillare cultura e artigianato per creare pezzi di risonanza emotiva.

 

 


KATA MATOGA

Tavolo Border
Piano in legno toulipier laccato nero opaco, parte intagliata laccata giallo traffico
Dimensioni: cm L202 x P90 x H74

Visual awareness, è la consapevolezza visiva dei segni urbani che appartengono al nostro quotidiano, presenze percepite ma non notate. Kata Matoga si appropria di questi segni e li riconduce ad elementi decorativi, applicandoli ad oggetti familiari. Così la linea gialla di orientamento LOGES, che tutti i giorni vediamo nelle stazioni dei treni, diventa un motivo di decorazione, intagliato su una banda di legno, che continua e si trasforma in elemento strutturale e di sostegno del tavolo stesso, andando a formare una delle gambe. Un’intuizione semplice e immediata, che rafforza il legame tra il contesto urbano e la nostra quotidianità.

 

 


JULIAN MAYOR

Poltrona Organic Loop
Acciaio inossidabile lucidato a specchio
Edizione di 5 esemplari
Dimensioni: cm L83 x P70 x H73

Organic loop chair è il risultato di un processo creativo sul tema della percezione. L’occhio umano è in grado di tradurre informazioni visive, anche parziali, in oggetti tridimensionali, un’elaborazione simile ai disegni in wire-frame per sviluppare oggetti tridimensionali. Guardando frontalmente la Organic loop chair le superfici appaiono curve mentre, in realtà, sono segmenti dritti e piatti. La poltrona è stata sviluppata al computer con modelli in scala mentre la realizzazione è stata fatta a mano, contribuendo ulteriormente ad una dialettica tra tecnologia e lavoro manuale.

 

 


ANNIBALE OSTE

Collezione Annist

Divano Fluente
Fusione a terra di alluminio patinato e seduta rivestita in tessuto
Dimensioni: cm L140 x P60 x H94

Poltrona Fluente
Fusione a terra di alluminio patinato e seduta rivestita in tessuto
Dimensioni: cm L62 x P52 x H94

Specchio CerchioPerfetto19
Fusione a terra di alluminio patinato e specchio
Dimensioni: cm L163 x H189

Specchio Gesto19
Fusione a terra di alluminio patinato e specchio
Dimensioni: cm L159 x H125

LungaLineaBlu19
Oggetto con duplice fruizione: godimento visivo e funzionale (appendiabiti) Fusione a terra di alluminio patinato blu
Dimensioni: cm L210 x P5 x H394

La collezione Annist è dedicata ad Annibale Oste, scultore designer napoletano di grande fama, precursore dell’arte-design.
La ricerca materica è parte fondante di questo progetto, che scava nella propria anima per creare oggetti dall’uso quotidiano e dalla vita eterna.
I pezzi della collezione sono realizzati in fusione a terra di alluminio patinato, che riproduce con precisione l’attimo interrotto, la sospensione spazio-temporale che si crea quando si compie un gesto, anche un gesto semplice come una pennellata. Il ricordo di Annibale Oste vive dunque nella materia viva, nella sua capacità di ricreare la quotidianità elevata a gesto primordiale.

 

 


DANIELE PAPULI

Dendrici concavità lamellari composte da strisce di cartoncino selezionate per colore e grammatura e carta a mano
Colori: nero, giallo solare, bianco.
Dimensioni: cm Ø50 x H14

Dendrici è un nuovo episodio di CARTODENDROMETRIA, un progetto del 2010 sulla materia cartacea e i suoi molteplici usi.
Le strisce di cartoncino sono affiancate per formare anelli, che vengono poi tagliati manualmente per comporre forme uniche che danno vita a un Dendrico, una creazione in carta dai profili rugosi e colorati, dove le sezioni di accrescimento sono messe in evidenza per sottolinearne l’evoluzione, come nella sezione arborea.

I Dendrici sono fatti a mano, ognuno con una forma unica e compiuta, ognuno differente dall’altro, come ogni albero è diverso dall’altro.

 

 


ALEX PINNA

Lucignolo
Fusione a cera persa di alluminio, lampada led
Dimensioni: cm 8 x 7 x H22 circa

Turchina
Fusione a cera persa di alluminio, lampada led
Dimensioni: cm 16 x 7 x 37H circa

Due
Fusione a cera persa di alluminio, lampada led
Dimensioni: cm 38 x 10 x H30 circa

La prima idea di queste lampade, nel 2000, è stata di rendere visibili gli abitanti di quel piccolo mondo luminoso che circonda ogni lampadina.
Ho immaginato che Lucignolo dopo esser scomparso dalla favola si sia rifugiato qui e vi abbia incontrato Turchina, va da sé che col tempo sarà destino che tra loro nasca qualcosa più di un’ amicizia e forse per questo ragazzino ribelle e introspettivo la leggerezza e la spensieratezza di lei sarà una bella magia.
Il portalampada e il filo sono volutamente scarni come spesso li ho visti in qualche stanza nelle case dei miei coetanei: anni fa ci chiamavano la generazione Peter Pan, speriamo di non essere cresciuti troppo nel frattempo e di aver mantenuto la voglia di immaginare cose in fondo anche non troppo spiegabili.


Dilmos ospiterà la collezione di gioielli Oggetti Smarriti di Alex Pinna realizzata per la Galleria BABS Art Gallery.

 

 


MAHMOUD SALEH MOHAMMADI

Golden Line serie di dipinti
Inchiostro e acrilico oro su tela

Golden Line #1
Dimensioni: cm L210 x H150

Golden Line #2
Dimensioni: cm L210 x H150

Golden Line #3
Dimensioni: cm L159 x H150

Golden Line #4
Dimensioni: cm L210 x H141

“Dobbiamo riscoprire le parole dei maestri dell’arte nel saper ricomporre la bellezza con un concetto umano. L’oro nelle mie opere rappresenta il sacro, il materiale mistificato dell’umanità, è la vera vita di cui stiamo perdendo il significato, il significato dei sensi”.

 

 


Editing: Roberta Mutti

 

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

 

38TH

Group exhibition

 

Dilmos, the long-established design gallery, protagonist and creator of the fuori salone, is where trends take shape. Right from the start of its activity it stood out immediately for its predilection for the object that tells a story, that is never just purely functional, but is a form expressing a thought, an idea.


Dilmos has always shared these choices with artists such as Maurizio Cattelan, Ettore Sottsass, Alessandro Mendini, Andrea Branzi, Paolo Deganello, Ugo Marano, Bertozzi e Dal Monte Casoni, Ron Arad, Nendo, Formafantasma, Francesca Fabbri, Studio Jobs, Danny Lane, Pieke Bergmans, Kiki Van Eijk, Ron Gilad, Andrea Salvetti, Alessandro Ciffo, Gianni Osgnach, Karen Chekerdjian, who through their work express the search for a deeper meaning that goes beyond the pure function of enriching the dwelling space.
The title of the Fuori Salone 2019 exhibition is 38th, expressing the number of years of participation in Milano Design Week. The exhibition, involving artists and designers of various origin, draws together the many languages of the authors, because the gestural expressions and thought of each one are multiple. It is in this logic that Dilmos works precisely on the intention of making language and poetry communicable between them.

 


UMBERTO DATTOLA

Invisible Cities, wooden container
Outside coated in gold leaf, oxidised iron and acid-etched brass.
This item is supported by a branch of ash wood gathered in the woods surrounding the workshop.
Dimensions: the measurements vary from 50 to 205 cm in length and 190 to 225 cm in height

The Invisible Cities, The Invisible Cities, or internal cities. By connecting the urban places to our own emotions with an invisible thread, we reveal the ‘ideal cities’ that each of us guards in our own soul. Thus the little houses of Umberto Dattola’s ‘Invisible Cities’ become a place of choice for those who want to make them their inner dwelling, door after door, house after house. A narration that unwinds from the most intimate relationship with one’s soul.

 

 


NADA DEBS

Round table MarquetryMania
Matt pink lacquered wood with wood inlay strips finished with opaque lacquering
Dimensions: cm Ø120 x H75

Oval tableMarquetryMania
Matt black lacquered wood with wood inlay strips finished with opaque lacquering
Dimensions: cm L280 x W110 x H75

Two tables featuring soft shapes in matt lacquered wood with lively colours, enveloped by wooden inlay strips.
In this way an ancient Lebanese tradition becomes a modern language and gives shape to precious hand-made items.
Above all, Nada Debs’ work features her ability to distil culture and handicraft to create items with an emotional resonance. 

 

 


KATA MATOGA

Table Border
Top in matt black lacquered toulipier wood, inlaid part lacquered in traffic yellow
Dimensions: cm L202 x W90 x H74

Visual awareness means to be aware of the urban signs that belong to our daily life, presences perceived but not noticed. Kata Matoga takes up these signs and turns them into decorative features, by applying them to familiar objects. Thus the yellow direction, guidance and safety line (LOGES) that we see every day in the stations becomes a motif of decoration, carved on a wooden band, which extends and is transformed into a structural support element for the table itself, going to form one of the legs. A simple, immediate intuition that strengthens the link between the urban context and our daily life.

 

 


JULIAN MAYOR

Metal organic loop chair 2014
welded mirror polish stainless steel
Edition of 5
Dimensions: cm L83 x W70 x H73

The Organic loop chair was conceived as three loops with three ‘surfaces’ represented in the mirrored steel. These surfaces meet at seams that appear curved but are in fact made from flat panels. The idea is about perception and how the eye takes in partial information and translates these clues into a solid object in the mind, much as a computer uses wireframe drawing to represent a three dimensional object in space. The forms were developed on a computer and with scale models, but the physical making process (folding / welding) adds a layer of depth to the construction.

 

 


ANNIBALE OSTE

Annist Collection

Sofa Fluente
Sand casting of patinated aluminium, with fabric-covered seat.
Dimensions: cm L140 x W60 x H94

Armchair Fluente
Sand casting of patinated aluminium, with fabric-covered seat
Dimensions: cm L62 x W52 x H94

Mirror CerchioPerfetto19
Sand casting of patinated aluminium and mirror
Dimensions: cm L163 x H189

Mirror Gesto19
Sand casting of patinated aluminium and mirror
Dimensions: cm L159 x H125

LungaLineaBlu19
Object with dual enjoyment: visual and functional (coat hanger) Sand casting of blue patinated aluminium
Dimensions: cm L210 x W5 x H394

The Annist collection is dedicated to Annibale Oste, Neapolitan sculptor and designer of great fame, a forerunner of design art.
Research into materials is a basic part of this project, which digs into the soul to create objects of daily use with an eternal life.
The items in the collection are created in sand-casting of patinated aluminium, which precisely reproduces the interrupted moment, the suspension in space and time that is created when one makes a gesture, even a simple gesture like a brush-stroke. In this way the memory of Annibale Oste thus lives on in living matter, in its ability to re-create daily life raised to a primordial gesture.

 

 


DANIELE PAPULI

Dendrici laminated concave items composed of strips of cardboard, selected for colour and density, and handmade paper.
Colors: black, yellow, white.
Dimensions: cm Ø50 x H14

Dendrici is a new episode of CARTODENDROMETRIA, a 2010 project involving paper material and its many uses.
The strips of cardboard are joined to form rings, which are then cut manually to create unique shapes that give life to a Dendrico, a creation in cardboard with rough, coloured profiles, where the sections of growth are highlighted to emphasise their evolution, as in a tree section.

The Dendrici are hand-made, each in a unique, finished shape, each one different from the next, as every tree is different from the others.

 

 


ALEX PINNA

Lucignolo
Lost-wax casting in aluminium, fabric and led bulb
Dimensions: 8 x 7 x H22 cm

Turchina
Lost-wax casting in aluminium, fabric and led bulb
Dimensions: 16 x 7 x H37 cm

Due
Lost-wax casting in aluminium, fabric and led bulbs
Dimensions: 38 x 10 x H30 cm

The first idea of these lamps, in 2000, was to give visibility to the inhabitants of that well-lit little world surrounding every light-bulb.
I imagined that Lucignolo (Lampwick), after disappearing from the story, took refuge here, where he met Turchina (the Blue Fairy). Needless to say, as time passed it was inevitable that something more than friendship would arise between them and perhaps this rebellious, introspective youth found something magical in her lightness and her carefree character.
The light-holder and the lead are intentionally bare, as I have often seen them in some rooms in the homes of friends of my age; years ago they used to call us the Peter Pan generation, let’s hope we haven’t grown too much in the meantime and that we’ve maintained our will to imagine things that are not too easy to explain.


Dilmos will host "Oggetti Smarriti" a collection by Alex Pinna realized for BABS Art Gallery.

 

 


MAHMOUD SALEH MOHAMMADI

Golden Line series of paintings
Ink and acrylic gold on canvas

Golden Line #1
Dimensions: L210 x H150 cm

Golden Line #2
Dimensions: L210 x H150 cm

Golden Line #3
Dimensions: L159 x H150 cm

Golden Line #4
Dimensions: L210 x H141 cm

“We must rediscover the words of the masters of art in knowing how to recomposing beauty with human concept. The gold in my works represented the sacred, the mystified material of humanity, is the very life of which we are losing the meaning, the meaning and the senses.”

 

 


Editing: Roberta Mutti

 

clicca per vedere le immagini

click here to see the pictures

 

Press release PDF Italiano

Press release PDF English